Accelerare? Provate il Lean

vitesse-lean-management-operae-partners

La cultura economica del XXI secolo ha fatto della velocità un vantaggio competitivo per diversi motivi:

I ricavi sono fortemente impattati dal tempo che passa tra il momento in cui il cliente desidera un oggetto o un servizio e il momento nel quale possiamo disporne. Abbandonare un carrello della spesa già riempito perché la coda alla cassa è troppo lunga, rinunciare ad un acquisto perché il prodotto non è a magazzino e quindi è necessario ordinarlo, cercare un altro sito internet perché la consegna è prevista in settimana da una parte e entro le 24 ore dal concorrente, ecc.…: a tutti noi sono accadute simili esperienze. Dal punto di vista del business, questo si traduce semplicemente in una perdita di fatturato, di ricavi che svaniscono quando tutti gli sforzi erano stati impiegati per portare il consumatore a acquistare il prodotto.

Il cash flow aziendale è impattato dal tempo che passa tra quando un cliente effettua un ordine e quando il denaro è sul conto in banca della società. Una promessa di pagamento di una fattura è nulla in confronto all’obbligo di pagare uno stipendio o delle spese aziendali, solo il denaro esistente sul conto ha un senso. Lo stesso dicasi per la capacità di investire dell’azienda, di avviare le assunzioni, modernizzare la sua flotta, ecc.…: senza contanti, come fare? Accedere a un prestito o aumentare il capitale non è una soluzione soddisfacente, e alle volte è addirittura impossibile da perseguire. Accelerare sotto questo aspetto (il “time to cash”), vuol dire anche consegnare e fatturare più velocemente.

La legittimità dell’azienda dipende dalla sua capacità di adattarsi all’ambiente così come, per quelle più performanti, dalla sua capacità di innovare più rapidamente della concorrenza. Il settore delle telecomunicazioni ne è un esempio: non appena uno degli attori propone una offerta innovativa, gli altri attori del mercato hanno il dovere di reagire il più velocemente possibile per evitare che i clienti migrino alla concorrenza. Altrettanto strategica, anche se il soggetto è meno noto, è la capacità dell’azienda di adattarsi man mano alle nuove normative che regolano la propria attività. Nel mondo della Finanza per esempio ci sono costantemente nuove normative, non fosse che per far meglio fronte al riciclaggio di denaro e al finanziamento di attività illegali.

Allora: provate il Lean! Il lean management ha nel suo DNA la nozione di velocità e con buona ragione: la velocità è, come abbiamo appena visto, il legame tra una buona salute finanziaria e commerciale di una azienda e la corretta esecuzione dei processi. Nelle imprese lean tutta l’organizzazione per la produzione di beni o servizi deve tendere alla consegna just in time e con una qualità perfetta:  Il just in time mira a consegnare il prodotto o servizio al cliente nell’esatto momento nel quale lui lo chiede, iniziando le attività di produzione /consegna il più tardi possibile.

Per semplificare, l’azienda JIT può prendere l’ordine per un caffè alle 10h13 e servirlo alle 10h15 al suo cliente. L’azienda che non è a proprio agio col JIT o farà aspettare il suo cliente dal momento in cui farà il suo ordine, con il rischio che il cliente se ne vada o cambi il fornitore, oppure chiederà al cliente di anticipare il suo ordine per poterlo servire all’ora prevista, pesando sul cliente che ha decisamente di meglio da fare che riflettere e pensare alla pianificazione del suo fornitore.

La qualità perfetta è compagna della velocità: che interesse può esserci nel consegnare velocemente un prodotto o un servizio di pessima qualità?  Il cliente non sarebbe contento e ciò avrebbe tre conseguenze: a. il prezzo fatturato probabilmente subirà una riduzione a titolo di scuse. b. il cliente potrà andare a acquistare altrove quindi il fatturato sparirà. c. l’azienda dovrà comunque prendere a proprio carico la riparazione legata alla non qualità (apertura di una pratica se si tratta di back office, produrre e consegnare nuovamente il prodotto, ecc…) e saranno quindi i costi che aumenteranno e il margine che si abbasserà.

Questo è il primo articolo sul tema della velocità e del lean management. Gli articoli che seguiranno spiegheranno come, concretamente, l’azienda può accelerare e che ritorno sull’investimento può aspettarsi. Ma, nella buona tradizione lean, ho preferito iniziare spiegando perché l’argomento è importante prima di spiegare come “attaccarlo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...